Girgenti acque, fumata nera dall'assemblea dei soci

La seduta, svoltasi ieri pomeriggio, non ha portato ad alcun risultato perché ancora oggi si attende di conoscere concretamente quali sono gli effetti dell'interdittiva e del commissariamento

Si attendeva molto, si è concluso molto poco. L'assemblea dei soci di Girgenti Acque, convocata per ieri pomeriggio e dedicata in larga parte alle vicende connesse all'interdittiva antimafia che ha colpito la società e il gruppo Campione, alla fine non ha deliberato nulla, dovendosi nei fatti limitare a chiedere piuttosto spiegazioni a Prefettura e Anac non solo sulla portata del commissariamento, ma anche su quali sono i margini ( o le condizioni) perché la compagine societaria possa continuare  a gestire.

Intercopa: l'Ati individui il nuovo gestore del servizio idrico

Per questo si attenderanno le determinazioni di questi due enti per comprendere cosa può essere fatto e se si può procedere con l'individuazione di una nuova governance oppure se il commissario, scelto come noto nella persona di Gervasio Venuti, sostituirà comunque ogni ruolo apicale.  Assenti i Campione, che hanno inviato un rappresentante legale.

"Società a rischio infiltrazioni", interdittiva contro Girgenti Acque

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento