menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede di Girgenti Acque

La sede di Girgenti Acque

Disagi idrici a Favara, Girgenti Acque: "L'emergenza sta rientrando"

Botta e riposta tra il Comune e la società che ha precisato di aver adempiuto al proprio dovere, "ma con le limitazioni imposte, da un lato dalla carenza di risorse, dall'altro dalle deficienze infrastrutturali degli impianti"

Botta e riposta tra il Comune di Favara e Girgenti Acque sui disagi legati al dilatamento dei turni di distribuzione idrica. Il Comune ha diffidato la società che, in una nota, ha precisato di aver adempiuto al proprio dovere, "ma con le limitazioni imposte, da un lato dalla carenza di risorse idriche, dall’altro dalle deficienze infrastrutturali degli impianti ereditati dai precedenti gestori". L’azienda precisa che già da ieri, la distribuzione idrica nel Comune di Favara è in fase di normalizzazione.

"L’esponenziale carenza idrica, causata delle scarse precipitazioni registrate negli ultimi mesi, - si legge nella nota della società - che hanno reso gli invasi praticamente secchi, è stata oggetto di numerose comunicazioni, e l’allarme siccità era già stato lanciato, da Girgenti Acque, nel mese di agosto durante il Tavolo tecnico avuto all’assessorato Regionale dell’Energia, dipartimento Acque e rifiuti, dove l’Azienda aveva evidenziato l’impoverimento delle fonti idriche di propria competenza, ma anche dell’impossibilità, da parte della società di Sovrambito Siciliacque di far fronte al fabbisogno a causa della mancanza di ulteriori risorse idriche oltre quelle già erogate".

"Di recente Siciliacque, la Società di Sovrambito, - fa sapere ancora Girgenti Acque - ha comunicato una riduzione della fornitura idrica pari al 15 per cento dall’Acquedotto Fanaco e Dissalata Gela-Licata, dai quali vengono approvvigionati la gran parte dei Comuni della Provincia di Agrigento (tra cui Favara), evidenziando come la disponibilità delle fonti che alimentano il sistema Sovrambito si vada sempre più riducendo sia per quanto riguarda le fonti profonde (sorgenti e pozzi) che per quanto riguarda i principali invasi".

La società fa sapere di aver effettuato delle "manovre di bilanciamento e riequilibrio tra i vari Comuni, dalle limitate risorse idriche, nel sistema acquedottistico territoriale, riducendo del 10 per cento le portate idriche, rendendo equa la distribuzione dell’acqua disponibile, evitando in tal modo di far gravare su pochi Comuni le carenze idriche che interessano, invece, l‘intera provincia".

Inoltre, - scrive ancora Girgenti Acque - il Comune di Favara, ha subito ulteriori e straordinarie disfunzioni dei turni idrici a seguito del "guasto all’impianto di sollevamento idrico della Diga Castello, verificatosi la scorsa settimana, che Girgenti Acque ha puntualmente reso noto e tempestivamente risolto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento