"Acqua, basta con le tariffe a contatore": scoppia la protesta dei cittadini

In centinaia a Raffadali hanno firmato una petizione per chiedere si proceda a sospendere le bollette: polemiche anche a Favara

Un contatore idrico

"Stop al pagamento dell'acqua a contatore". E' questo l'oggetto di una petizione firmata da un centinaio di cittadini di Raffadali e consegnata nei giorni scorsi alla Prefettura di Agrigento. Una richiesta che parte da un fatto: l'attuale "stop" registrato alle fasi di regolarizzazione delle utenze presenti in provincia da parte della Girgenti Acque nella fase commissariale.

Disservizi per i commercianti, incontro tra Girgenti Acque e Confcommercio

I comuni che sarebbero dovuti essere più interessati sono appunto Raffadali e Favara, con il sindaco Anna Alba che ha già nelle scorse settimane chiesto alla società di sospendere le bollette calcolate a contatore. Questo perché si ritiene la tariffa a consumo "disparitaria, in quanto non applicata a tutti gli utenti", con differenze di costo molto significative. 

Girgenti Acque e Hydortecne: personale in esubero? I sindacati scrivono al prefetto

Ad aver fermato in atto le operazioni di installazione potrebbero essere state problematiche di tipo societario-gestionale, a partire dalla necessità di provvedere all'acquisto di nuovi contatori per non utilizzare quelli forniti dalla Campione industries.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "giallo" di Canicattì: sentiti familiari e amici del 28enne morto, ritrovato il furgone

  • Scompare un pastore, scattano perlustrazioni e ricerche: ritrovato morto il 61enne

  • Traffico di cocaina dalla Calabria all'Agrigentino: tredici condanne

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento