menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Girgenti acque a Mareamico: «La "schiuma" a S.Leone non deriva da inquinamento»

In riferimento al video divulgato da Mareamico, Girgenti acque ha voluto precisare che «la acque reflue della località balneare agrigentina sono convogliate al depuratore Sant'Anna che funziona regolarmente»

In riferimento all’articolo, con relativo video, pubblicato nella giornata di ieri, dal titolo "A S. Leone 'neve' che puzza di fogna, la denuncia di Mareamico”, Girgenti acque ha voluto precisare che «la acque reflue della località balneare agrigentina sono convogliate al depuratore Sant’Anna che funziona regolarmente».

«Nessuno sversamento di liquami nel mare di San Leone, dunque, è a carico di Girgenti Acque SpA - fa sapere la società -. Si rappresenta che, talvolta, è la stessa attività del mare che produce schiuma bianca, fenomeno naturale provocato dalle maree e dai venti che smuovono le alghe morte dal fondo del mare. Le schiume, infatti, possono formarsi ed aumentare di volume in presenza di alcune sostanze tensioattive che possono essere sia di origine naturale che antropica. Il fatto naturale - dice ancora - è da addebitarsi alla decomposizione di micro-alghe e dall’emulsione provocata dalle burrasche sul mare, il fatto "antropico", significa inquinamento prodotto dall’uomo, ma nel caso di San Leone non è assolutamente riconducibile alla gestione della depurazione da parte della Girgenti Acque».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento