menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Civiltà (Fi): «No alla fusione tra Agrigento e Porto Empedocle»

Il capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Agrigento, Giovanni Civiltà ha espresso la propria contrarietà rispetto a quanto paventato dal sindaco Lillo Firetto circa una eventuale fusione tra i Comuni di Agrigento e Porto Empedocle

Il capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Agrigento, Giovanni Civiltà, ha espresso la propria contrarietà rispetto a quanto paventato dal sindaco Lillo Firetto circa una eventuale fusione tra i Comuni di Agrigento e Porto Empedocle.

«Il sindaco di Agrigento, trascorsi i primi 5 infruttuosi mesi di amministrazione della città, abbandoni la politica degli effetti speciali e anziché la fantascienza pratichi la scienza tanto decantata in campagna elettorale. Anziché arrampicarsi su iniziative del tutto senza fondamento e beneficio per gli agrigentini, come l’ultima della fusione con Porto Empedocle, si preoccupi di attrarre finanziamenti e investimenti per la città di Agrigento.

In campagna elettorale - aggiunge Civiltà - si è tanto predicato che solo un efficace Sportello Europa al Comune di Agrigento avrebbe reso possibile reperire risorse dall’ unica fonte oggi disponibile, la programmazione europea 2014 – 2020 . Ebbene, il sindaco Firetto decida di volare alto anziché trascendere nel basso tra pedonalizzazioni e fusioni varie. L’ Amministrazione Firetto decolli davvero verso l’ obiettivo di progettare e poi ottenere i fondi dell’ agenda comunitaria. Sia sindaco manager, e non amministrante da spot pubblicitario, effimero come la fiamma di un fiammifero».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento