menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Dalla zona rossa di Raffadali ad Aragona: denunciato e sanzionato un giovane

Per aver violato le prescrizioni anti-Covid, allontanandosi arbitrariamente dal Comune di residenza, i carabinieri gli hanno fatto la multa da 533 euro. Nei guai, con la Procura, invece per guida in stato d'ebbrezza

Da Raffadali, che è zona "rossa" già da qualche giorno, ad Aragona. E lo ha fatto guidando un'autovettura sotto l'effetto di alcol. Il  giovane raffadalese certamente non s'aspettava di trovare le pattuglie dei carabinieri che, invece, coordinate dal luogotenente Paolino Scibetta, proseguono negli incessanti controlli anti-Covid. L'attività dei militari di Aragona, coordinati dal comando compagnia di Canicattì, è naturalmente basata sulle direttive anti-contagio diramate da Prefettura e Questura. Sabato sera, i carabinieri hanno appunto "pizzicato" il giovane raffadalese che era alla guida di un'autovettura, in evidente stato di alterazione. Gli accertamenti hanno permesso di riscontrare quanto subito ipotizzato dai carabinieri: il ragazzo era ubriaco. E' stato pertanto denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. L'ipotesi di reato contestata è guida in stato di ebbrezza. 

I carabinieri oltre a procedere - quale sanzione accessoria alla denuncia per guida in stato d'ebbrezza - al ritiro della patente, hanno sanzionato - 533 euro l'importo - il ragazzo che è stato, appunto, ritenuto responsabile d'aver violato la zona "rossa" del Comune di residenza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento