rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022

Festa delle donne, scarpe rosse e incontri tematici in città, il prefetto: “Le ucraine ci stanno insegnando tanto”

A Porta di Ponte il monumento è stato arricchito con la posa di un paio di scarpe rosse donate dell'artista Cacocciola

Nella giornata internazionale delle donne, il monumento contro il femminicidio si arricchisce con la posa di due scarpe rosse, simbolo quest'ultimo della violenza. L'opera è stata donata al Comune di Agrigento dall'artista Peppe Cacocciola, nel pomeriggio alla presenza fra gli altri anche delle autorità, l'assessore comunale Roberta Lala ha inaugurato l'installazione. Al suo fianco c'erano anche i familiari di Antonella Ferro, la giovane di Raffadali assassinata dall'ex fidanzato. Durante il suo intervento, l'assessore ha dedicato il momento celebrativo alle donne ucraine in fuga dalla guerra.

A Porta di Ponte un monumento contro il femminicidio, l'assessore Lala: "Sia da monito per non dimenticare"

Le celebrazione dell'8 marzo in città sono poi continuate nella biblioteca comunale Franco La Rocca dove si è svolto l'incontro dal tema “Donne – pari opportunità, la bellezza dell'unicità”. All'iniziativa promossa dalla Fidapa ha partecipato anche il prefetto di Agrigento, Maria Rita Cocciufa che dai microfoni di AgrigentoNotizie ha lanciato messaggi di stima nei confronti delle donne ucraine. “Ci stanno insegnando tanto – ha detto il prefetto Cocciufa – perché in questa immane tragedia il ruolo della donna è quello di dare sempre il massimo. Vediamo immagini terribili che però ci mostrano come le donne, anche nei conflitti del passato, siano state fondamentali nel sostenere l'economia, lavorando e crescendo i figli. Non credo che oggi – dice ancora il prefetto di Agrigento – si dovrebbe ancora parlare di pari opportunità ma sono temi che necessitano sempre di momenti di riflessione”.

Fra i relatori era presente anche Nadia Lauricella, vice presidente dell'associazione Motor Life che ha testimoniato come, anche la barriera della disabilità può abbattersi con il coraggio e la forza di andare avanti. “Il messaggio che ho portato anche nelle scuole – dice la giovane – è quello che si batte per l'inclusione e per l'accettazione del proprio corpo e del proprio carattere”.

Video popolari

Festa delle donne, scarpe rosse e incontri tematici in città, il prefetto: “Le ucraine ci stanno insegnando tanto”

AgrigentoNotizie è in caricamento