rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

Una giornata per dire "no" al cyberbullismo: sociologi ed esperti al liceo Empedocle

Appello agli studenti a non vergognarsi a chiedere aiuto alla famiglia, alle forze dell’ordine e agli insegnanti quando rimangono vittime di abusi su internet

La giornata mondiale sul cyberbullismo si è svolta anche ad Agrigento grazie all’iniziativa promossa dal liceo classico Empedocle in collaborazione con il Rotary Club e l’Unità operativa di educazione e prevenzione alla salute dell’Asp.

Un percorso formativo curato dalla professoressa Maria Pia Salamone (docente di scienze) e dalla sociologa dell’Uoepsa di Agrigento che ha coinvolti gli studenti in un dialogo con la dottoressa Sarah Pirrotti, presidente della Commissione Distretto 2110 “Impegno contro il cyberbullismo, stalking e violenza sulle donne”.

“Un tema molto importante - hanno detto il dirigente scolastico Marika Helga Gatto e il presidente del Rotary Salvatore Alaimo - di fronte ad un’emergenza educativa che si aggiunge all’emergenza sanitaria in corso. Abbiamo condiviso il tema fondamentale della prevenzione tramite attività di formazione ed informazione in ambito scolastico.

“Tutti - ha aggiunto la professoressa Pirrotti - abbiamo il diritto di essere amati e rispettati. Gli studenti non devono vergognarsi a chiedere aiuto alla famiglia, alle forze dell’ordine e agli insegnanti in caso di abusi. Gli studenti devono coltivare i propri talenti e prendersi cura delle relazioni con se stessi e con gli altri”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una giornata per dire "no" al cyberbullismo: sociologi ed esperti al liceo Empedocle

AgrigentoNotizie è in caricamento