menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giovanna Vinti-4

Giovanna Vinti-4

Giornata contro la violenza alle donne: iniziative a Raffadali

L'assessore Giovanna Vinti ha fatto affiggere diversi manifesti in città

In occasione della giornata internazionale contro la violenza alle donne, l’amministrazione comunale di Raffadali ed in particolare l’assessore alle Pari opportunità Giovanna Vinti, sempre assai sensibile a queste tematiche, ha fatto affiggere dei manifesti in tutta la città ed ha inviato una sua nota sull’argomento.

“Il  25 novembre - scrive l’assessore Vinti - è la giornata internazionale contro la violenza alle donne, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni unite per ricordare l’assassinio, avvenuto nella Repubblica dominicana nel 1960, delle tre sorelle Mirabal, uccise per il loro impegno politico contro la dittatura di Trujillo. Un tema spinoso e complicato. In questa giornata, il 25 novembre si parlerà in ogni piccola parte del mondo, o meglio nella quasi sua totalità, dell’efferato e continuo, oltre che perpetuo volere di usare violenza contro la donna. È  triste sapere che di questo si parlerà in un periodo breve antecedente e poi ancora breve dopo tale data. La violenza, va 'mostrata' e spiegata ogni giorno, al fine che anche il cuore più cieco riesca a piangere per questo fatto. Trovo leggermente inquietante il fatto che la manifestazione di 'vicinanza' ad una donna, sia presente solo dopo qualche fatto, e non nell’immediato. Sia in tempo di pace che in tempo di guerra, le donne subiscono atrocità semplicemente per il fatto di essere donne. A milioni vengono picchiate, aggredite, stuprate, mutilate, assassinate, in qualche modo private del diritto all'esistenza stessa. La violenza sulle donne non ha tempo né confini, e non risparmia nessuna nazione o paese, industrializzato o in via di sviluppo che sia. Non conosce nemmeno differenze socio-culturali, vittime ed aggressori appartengono a tutte le classi sociali, perché al di là di quello che tutti i giorni viene mostrato dai media il rischio maggiore sono i familiari, mariti e padri, seguiti dagli amici, vicini di casa, conoscenti stretti e colleghi di lavoro. Secondo l’Oms una donna su cinque ha subito, nella sua vita, abusi fisici o sessuali da parte di un uomo. Questa violenza si consuma spesso nel silenzio e nella disattenzione più totale. È invece indispensabile denunciare ogni tipo di violenza per cercare di frenare questa barbarie che mira a sottomettere le donne. Non ci sono parole per esprimere il disprezzo per chi violenta le donne, ma si ricordino che è grazie a loro che sono venuti al mondo. E ritengo più che mai veritiera l’affermazione di Gandhi: La violenza è realmente espressione di un interiore senso di debolezza. La violenza è l’espressione della paura”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento