menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Il giallo di Camastra, non ci sono segni di violenza sul corpo dell'anziano

I carabinieri del Ris di Messina hanno effettuato i rilievi nell'abitazione di periferia del settantenne: non sono stati trovati segni di effrazione

Non ci sono tracce di effrazione, né di violenza sul corpo dell'uomo. Sembrerebbe essere questo il primo risultato dei rilievi del Ris di Messina che a Camastra, nell'abitazione di periferia, sono arrivati già nella tarda serata di ieri. Il reparto investigazioni scientifiche dell'Arma dei carabinieri ha lavorato a lungo ieri sera ed ha già ripreso stamani con i sopralluoghi ed i rilievi. 

Il sostituto procuratore Silvia Baldi, titolare del fascicolo di inchiesta aperto sul decesso del settantenne di Camastra, ha disposto che sul cadavere venga eseguita l'autopsia e la salma è stata già trasferita nella camera mortuaria del cimitero di Agrigento, a disposizione della Procura.

Il giallo sulle cause della morte dell'anziano sembra, pertanto, al momento, rimanere.

L'intervento del Ris è stato richiesto per eseguire i rilievi all'interno dell'abitazione del pensionato e, dunque, per chiarire alcuni aspetti. Sia l'ipotesi del malore che quella dell'omicidio non sarebbero state ancora escluse.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento