Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

"Gestione dei rifiuti non autorizzata", sequestrato un maxi centro di raccolta

I sigilli sono stati messi nell’ex area chiamata “Ex Foro Boario” in contrada Bonavia di Canicattì. Le operazioni sono state condotte dal commissariato di polizia di Canicattì, in collaborazione con la direzione generale Arpa Sicilia di Palermo e Arpa territoriale di Agrigento

E’ stato sequestrato un centro di raccolta rifiuti. Il commissariato di polizia di Canicattì, in collaborazione con la direzione generale Arpa Sicilia di Palermo e Arpa territoriale di Agrigento, ha sottoposto a sequestro un deposito di rifiuti comunali di 600 metri. I sigilli sono stati messi nell’ex area chiamata “Ex Foro Boario” in contrada Bonavia di Canicattì.

Secondo quanto fatto sapere dalla questura, il centro era utilizzato dal gestore del servizio di raccolta “rifiuti urbani” come deposito temporaneo per la frazione del “secco”.

Dopo diverse verifiche che hanno portato al ritrovamento di cumuli di rifiuti urbani e rifiuti speciali, anche pericolosi, tra cui materiali inerti di costruzione contenente amianto. 

Dettagliata informativa inerente il reato di attività di “gestione di rifiuti non autorizzata e getto pericoloso di oggetti”, è stata inviata alla Procura della Repubblica di Agrigento che ha emesso il provvedimento di convalida del sequestro dell’area poiché oggetto di abbandono o deposito in modo incontrollato di rifiuti. Si tratta del secondo sequestro di un centro di raccolta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gestione dei rifiuti non autorizzata", sequestrato un maxi centro di raccolta

AgrigentoNotizie è in caricamento