rotate-mobile
Gesti disumani / Centro città / Via Imera

Ancora gatti avvelenati in centro città, l’indignazione degli animalisti

Si registrano altri casi di uccisione da parte di balordi che somministrano cibo contaminato da pesticidi che non lasciano scampo

In via Imera continua la strage di gatti. L’ennesima segnalazione riguarda un esemplare adulto che è stato notato privo di vita sul ciglio della strada con evidenti segni di avvelenamento. Gli animalisti, ma anche tanti cittadini di passaggio, si indignano e condannano fermamente gli autori del vile gesto definendoli “mostri senza cuore” che si accaniscono nei confronti di creature inermi e innocue. 

Recentemente il ministero della Salute ha realizzato un’app per smartphone, in collaborazione con il Centro di referenza nazionale per la medicina veterinaria forense, chiamata “Bocconi avvelenati”. Scaricabile su tutti i dispositivi, ha come obiettivo quello di segnalare la presenza di esche e bocconi avvelenati o sospetti che mietono tante vittime tra cani, gatti domestici e animali selvatici.

Si tratta di un’iniziativa molto importante e soprattutto necessaria poiché, nonostante l’uso dei bocconi avvelenati sia ritenuto un reato dal 1976, purtroppo, si tratta di un metodo ancora molto diffuso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora gatti avvelenati in centro città, l’indignazione degli animalisti

AgrigentoNotizie è in caricamento