Libero consorzio, società nissena si aggiudica la pulizia delle spiagge

La "Ecorecuperi" di Caltanissetta si è aggiudicata, provvisoriamente, la gara di pulizia delle spiagge della provincia di Agrigento per la stagione estiva in corso. Il servizio di pulizia durerà due mesi

La "Ecorecuperi" di Caltanissetta si è aggiudicata, provvisoriamente, la gara di pulizia delle spiagge della provincia di Agrigento per la stagione estiva in corso.

Il Libero Consorzio Comunale di Agrigento procederà all’affidamento definitivo alla Società Ecorecuperi di Caltanissetta nel più breve tempo possibile, non appena saranno verificati i requisiti della ditta aggiudicarla.

L’importo di aggiudicazione relativo al risanamento ambientale per la pulizia delle spiagge della provincia di Agrigento comprendeva anche gli oneri per l’attuazione dei piani della sicurezza non soggetti a ribasso per millequattrocentottantacinque euro e il costo della manodopera non soggetta a ribasso per duemilacinquecento euro. Il servizio di pulizia durerà due mesi.

Nonostante le enormi difficoltà economiche dovute al taglio dei trasferimenti da parte dello Stato, il Libero Consorzio di Agrigento ha, dunque, provveduto a garantire il servizio di pulizia per questa stagione balneare, cosa che difficilmente potrà essere più assicurata il prossimo anno a causa della scarsità di risorse finanziare a disposizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento