rotate-mobile
Furti

“Faceva acquisti con bancomat e carta di credito rubati in ospedale”: 30enne denunciato

Una donna, che aveva fatto visita ad un parente ricoverato al “San Giovanni di Dio”, si è accorta che qualcuno le aveva sfilato il portafogli dalla borsa solo quando ha cominciato a ricevere i messaggi dalla banca che segnalava le transazioni

Ruba il portafogli a una donna in visita ad un parente ricoverato all’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento e utilizza carta di credito e bancomat per fare acquisti. La vittima del furto si è accorta dell’accaduto soltanto poche ore dopo, quando ha cominciato a ricevere dalla banca i messaggi che segnalavano le transazioni effettuate con le carte e che lei, ovviamente, non aveva mai fatto. A quel punto la donna, di origini licatesi, dopo aver visto che dalla borsa mancava il portafogli, ha subito provveduto a bloccare le carte e a denunciare l’accaduto al commissariato di Licata.

Successivamente la polizia di Stato ha individuato il responsabile, un trentenne agrigentino, denunciandolo alla Procura della Repubblica per i reati di ricettazione ed indebito utilizzo di carte di credito.

La donna, tuttavia, nonostante il blocco delle carte non avvenuto tempestivamente, aveva già subito la perdita di ingenti somme di denaro per prelevamenti al bancomat e per acquisti in alcuni negozi. Il personale del commissariato licatese ha subito avviato le attività investigative con diverse indagini effettuate nella città dei templi, anche con la collaborazione dei poliziotti dell'Ufficio prevenzione e soccorso pubblico. In breve tempo è stato individuato il trentenne agrigentino già noto per reati predatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Faceva acquisti con bancomat e carta di credito rubati in ospedale”: 30enne denunciato

AgrigentoNotizie è in caricamento