Cronaca Centro città / Via Atenea

Scassinano la cassaforte e portano via soldi e cellulari: colpo da 10 mila euro in negozio di telefonia

I malviventi, verosimilmente due, sono riusciti ad arrampicarsi fino al primo piano, hanno forzato una finestra e si sono intrufolati all’interno del laboratorio professionale

Una pattuglia delle Volanti lungo via Atenea

Sono riusciti ad arrampicarsi fino al primo piano, hanno forzato una finestra e si sono intrufolati all’interno del laboratorio professionale di un negozio di telefonia della via Atenea. Mettendosi al “lavoro” in maniera in maniera indisturbata, hanno aperto – letteralmente scassinato – la cassaforte dalla quale hanno portato via 7 mila euro e numerosi telefoni cellulari. Colpo grosso, anzi di più, visto che il danno supera i 10 mila euro, quello messo a segno nella notte fra giovedì e ieri, lungo il “salotto buono” della città. Un danno che, però, per fortuna per il proprietario, risulterebbe essere coperto da polizza assicurativa.

Dell’intervento lungo via Atenea prima e dell’attività investigativa dopo si stanno già occupando i poliziotti della sezione Volanti della Questura. Sul posto, scattato l’allarme, sono, naturalmente, accorsi i poliziotti della Scientifica che si sono occupati dei rilievi di rito. Di fatto, gli agenti si sono messi a “caccia” di impronte digitali e qualunque altro indizio o elemento utili per riuscire ad arrivare all’identificazione del malvivente o dei malviventi che sono entrati in azione. Appare difficile – ma non impossibile – che ad agire sia stata soltanto una persona. Ieri, l’ipotesi – che avrà, naturalmente, bisogno di conferme – era che i balordi messisi all’opera fossero due.

I poliziotti della sezione Volanti – coordinati dal commissario capo Francesco Sammartino – hanno subito passato in rassegna tutti i filmati delle telecamere di videosorveglianza, tanto pubbliche che private, presenti nei pressi dell’attività commerciale. Fitto è, inevitabilmente, il riserbo investigativo, ma non viene escluso che i poliziotti possano, nelle prossime ore, arrivare a chiudere il cerchio, identificando i criminali. Come la cassaforte sia stata aperta – ieri – non risultava essere per niente chiaro. Non è escluso che i ladri fossero “armati” di un piede di porco o di qualche altro arnese adeguato per forzare proprio una cassaforte. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scassinano la cassaforte e portano via soldi e cellulari: colpo da 10 mila euro in negozio di telefonia

AgrigentoNotizie è in caricamento