Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Centro città / Via Atenea

Il furto nel negozio di pelletteria di via Atenea: i 3 giovani hanno portato via un marsupio da 695 euro

I delinquenti sono riusciti ad arraffare un articolo di Dolce&Gabbana. Le indagini si stanno adesso concentrando sull'analisi delle telecamere di videosorveglianza poste a presidio degli esercizi commerciali

(foto archivio)

E’ un marsupio (e non una borsa) di Dolce&Gabbana – dal valore di 695 euro – quello che è stato portato via, un furto in piena regola, da tre giovani che, mercoledì pomeriggio, sono entrati, quasi come se fossero degli ordinari clienti, nel negozio di pelletteria di via Atenea. I tre – che indossavano delle magliettine nere – sono stati ritenuti subito sospetti dalle commesse, ma hanno manifestato un certo interesse per l’acquisto di alcuni articoli di marca. Poi sono andati via, quasi come se nulla fosse. In realtà, da uno degli scaffali mancava il marsupio grigio di Dolce&Gabbana.

Rubano in un negozio della via Atenea e vengono inseguiti dalla commessa: "caccia" a 3 giovani delinquenti

Le stesse commesse sono uscite in strada per vedere se riuscivano a rintracciare i tre. Ed effettivamente così è stato perché i giovinastri sono stati rintracciati davanti la chiesa di San Francesco. E’ stato chiesto loro di aprire il sacchetto che avevano al seguito, per appurare se all’interno vi fosse o meno il prezioso marsupio. Ma il marsupio non c’era. Ad un certo punto, vedendosi verosimilmente incalzati, i tre sono scappati a gambe levate lungo la via Pirandello, riuscendo, di fatto, a far perdere le loro tracce all’incrocio con via Empedocle. I carabinieri di Agrigento sono stati subito allertati e per ore, i militari, hanno setacciato l’intera area, alla ricerca dei tre possibili sospetti. Ma non è saltata fuori nessuna traccia, né indizio. La denuncia di furto, a carico di ignoti, è stata formalizzata ieri mattina alla stazione dei carabinieri di Agrigento.

Le indagini, dopo le ricerche delle ore precedenti, erano state però del resto già avviate. I carabinieri del Nor, già subito dopo il colpo, si sono sincerati sulla presenza e sull’eventuale funzionamento – ma l’esito è stato negativo – delle telecamere di videosorveglianza pubbliche. Ieri, inevitabilmente, i militari dell’Arma hanno dato un’occhiata alle telecamere private, poste a presidio di alcuni esercizi commerciali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il furto nel negozio di pelletteria di via Atenea: i 3 giovani hanno portato via un marsupio da 695 euro

AgrigentoNotizie è in caricamento