rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Criminalità / Sciacca

Si spaccia per una vecchia alunna e chiede di entrare in casa: rubati preziosi e soldi a insegnante in pensione

La 30-35enne bionda è stata vista allontanarsi rapidamente in compagnia di un'altra donna. Dalla camera da letto dell'anziana sono spariti monili per un valore di circa 5 mila euro e mille euro in contanti

Si spaccia per una sua vecchia alunna e chiede di entrare in casa. Per circa dieci minuti si intrattiene in convenevoli e poi, all’improvviso, la donna – bionda, di circa 30 o 35 anni – ha salutato la vedova, insegnante in pensione, e s’è rapidamente allontanata dall’abitazione di via Campania. La settantottenne, affacciandosi al balcone, notava che quella sua presunta ex alunna camminava frettolosamente in compagnia di un’altra donna. Insospettita, l’anziana ha subito controllato il suo appartamento. E i dubbi sono diventati certezza: dalla camera da letto mancavano numerosi monili in oro, per un valore di circa 5 mila euro, e mille euro in contanti. Sono stati chiamati, alle 12,40 circa, i carabinieri. E i militari non hanno potuto far altro che accertare il raggiro e il furto in casa dell’anziana.

La trentenne bionda, spacciandosi per una sua ex allieva, aveva il compito di distrarre la pensionata, mentre l’altra donna, verosimilmente, ha razziato tutto quello che di prezioso e importante ha trovato. Una donna che la settantottenne non aveva però visto intrufolarsi nella sua abitazione, quindi – per deduzione – lo avrebbe fatto mentre la proprietaria di casa si intratteneva con quella che non è mai stata una sua alunna.

I militari dell’Arma della compagnia di Sciacca, dopo aver raccolto una sommaria descrizione dell’accaduto, hanno rastrellato l’intera zona, alla ricerca di due possibili sospette. Nessuna donna, corrispondente alla descrizione, è stata trovata.

Sono state avviate le indagini per provare a raccogliere indizi o elementi utili all’identificazione se non della ladra, della trentenne, forse trentacinquenne, bionda che ha raggirato l’anziana sola. I carabinieri non lasciano trapelare nessuna indiscrezione.

Ancora una volta, con un vecchio modus operandi, delle balorde sono riuscite a trarre in inganno e a rubare a casa di un’anziana. Un danno che, per la pensionata, non è coperto da nessuna polizza assicurativa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si spaccia per una vecchia alunna e chiede di entrare in casa: rubati preziosi e soldi a insegnante in pensione

AgrigentoNotizie è in caricamento