Furto di ferro in un'impresa, sono tornati liberi i due giovani indagati

L'arresto, effettuato dai carabinieri, è stato convalidato: il giudice non ha disposto alcuna restrizione a carico del 22enne e 19enne

(foto ARCHIVIO)

L'arresto, fatto dai carabineri, è stato convalidato. I due giovani - di 22 e 19 anni - residenti a Porto Empedocle sono stati immediatamente liberati (in prima battuta erano stati posti ai domiciliari) e non sono stati sottoposti a nessuna restrizione. Lo ha deciso il giudice durante la direttissima che s'è tenuta ieri.    

"Stavano portando via da un'azienda materiale ferroso", arrestati due 20enni empedoclini

I ragazzi dopo essere stati pizzicati e arrestati, nella tarda serata di venerdì, nel capannone di un'impresa che, a Montaperto, produce energia alternativa, sono stati indagati per furto aggravato in concorso e per porto ingiustificato di oggetti atti allo scasso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento