menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
FOTO ARCHIVIO

FOTO ARCHIVIO

Allaccio abusivo nel suo chiosco, arrestato e scarcerato commerciante

Il giudice, al termine dell'udienza di convalida, non ha applicato alcuna misura cautelare

Per “alimentare frigorifero, congelatore e piastra elettrica presenti nel chiosco” ha creato un “allaccio abusivo alla rete elettrica, manomettendo il contatore, rimuovendo i sigilli e creando un collegamento diretto alla rete con cavi di rame”.

E’ per furto aggravato di corrente elettrica che un commerciante, C. S., di 53 anni è stato arrestato – dai carabinieri della stazione di Villaseta – in flagranza di reato. L’uomo è stato accusato di “essersi impossessato di un quantitativo imprecisato di energia elettrica, di proprietà di Enel distribuzione, che era da ritenersi destinata a pubblico servizio, sottraendola con violenza sulle cose”. Subito dopo l’arresto che è avvenuto alle ore 22 circa di giovedì, su disposizione del sostituto procuratore di turno Cecilia Baravelli, il cinquantenne agrigentino è stato posto, in attesa dell’udienza di convalida, ai domiciliari.

L’indagato ha subito nominato quale suo difensore di fiducia l’avvocato Salvatore Cusumano. Ieri mattina, dinanzi al giudice Alessandro Quattrocchi s’è tenuta l’udienza di convalida. Il magistrato ha convalidato l’arresto e non ha disposto nessuna misura cautelare per il commerciante cinquantatreenne che, di fatto, è tornato libero. Il procedimento è stato rinviato al prossimo 21 aprile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento