rotate-mobile
Sabato, 1 Ottobre 2022
Cronaca

Padre e figlio accusati di furto di energia elettrica, assolto il padre: condannato il figlio

Modificata la sentenza di primo grado con cui erano stati entrambi riconosciuti colpevoli

Assoluzione per il padre e condanna ridotta per il figlio. I giudici della terza sezione della Corte di appello di Palermo, ai quali si è rivolto il difensore degli imputati, l’avvocato Calogero Lo Giudice, riformano la sentenza emessa l’8 gennaio dell’anno scorso dal tribunale di Agrigento. Assoluzione per Gaetano Rizzo e condanna a 6 mesi di arresto e 300 euro di multa per il ventottenne Fabrizio Rizzo. In primo grado erano stati entrambi condannati a dieci mesi di reclusione per l’accusa di furto aggravato.

La denuncia nei loro confronti è scattata l’8 aprile del 2016, dopo un controllo dell’Enel all’impianto della loro abitazione agrigentina che presentava delle alterazioni. I consumi, in particolare, non sarebbero stati conformi con quanto risultava dalle letture ufficiali dell’Enel. Il “trucco”, sostiene l’accusa, sarebbe andato avanti per cinque anni e avrebbe fruttato oltre 5mila euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padre e figlio accusati di furto di energia elettrica, assolto il padre: condannato il figlio

AgrigentoNotizie è in caricamento