menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Padre e figlio accusati di furto di energia elettrica, assolto il padre: condannato il figlio

Modificata la sentenza di primo grado con cui erano stati entrambi riconosciuti colpevoli

Assoluzione per il padre e condanna ridotta per il figlio. I giudici della terza sezione della Corte di appello di Palermo, ai quali si è rivolto il difensore degli imputati, l’avvocato Calogero Lo Giudice, riformano la sentenza emessa l’8 gennaio dell’anno scorso dal tribunale di Agrigento. Assoluzione per Gaetano Rizzo e condanna a 6 mesi di arresto e 300 euro di multa per il ventottenne Fabrizio Rizzo. In primo grado erano stati entrambi condannati a dieci mesi di reclusione per l’accusa di furto aggravato.

La denuncia nei loro confronti è scattata l’8 aprile del 2016, dopo un controllo dell’Enel all’impianto della loro abitazione agrigentina che presentava delle alterazioni. I consumi, in particolare, non sarebbero stati conformi con quanto risultava dalle letture ufficiali dell’Enel. Il “trucco”, sostiene l’accusa, sarebbe andato avanti per cinque anni e avrebbe fruttato oltre 5mila euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento