rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Tribunale / Porto Empedocle

Furto di alberi dalla villetta comunale “Bonocore”, prosciolti due empedoclini

Nell'agosto del 2016, l’allora capo dell’ufficio tecnico del Comune accortosi dell’assenza degli arbusti ha allertato le forze dell'ordine

Il giudice monocratico del tribunale Agrigento ha prosciolto due empedoclini accusati  del furto di alcuni alberi della villetta  “Bonocore” di Porto Empedocle. 

Secondo l’accusa gli imputati, in concorso tra di loro, dopo avere abbattuto gli alberi si sarebbero impossessati dei tronchi.

Il processo traeva origine dalla denuncia presentata nell'agosto 2016 dall’allora capo dell’ufficio tecnico del Comune il quale, accortosi dell’assenza degli arbusti, provvedeva ad allertare le forze dell’ordine. 

In accoglimento delle eccezioni difensive sollevate dagli avvocati Salvatore Butera e Giuseppe Vinciguerra alla luce delle innovazioni introdotte dalla recente riforma “Cartabia”, il tribunale ha emesso sentenza di non doversi procedere con conseguente proscioglimento dei due imputati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di alberi dalla villetta comunale “Bonocore”, prosciolti due empedoclini

AgrigentoNotizie è in caricamento