"Furti in villa", due palermitani condannati: devono scontare 3 anni

Si tratta di Roberto Billetta di 50anni e Francesco Torricelli di 43anni, entrambi sono originari di Partinico

Avevano commesso dei furti all’interno di alcune villette a Sciacca. Si tratta di Roberto Billetta di 50anni e Francesco Torricelli di 43anni, entrambi di Partinico. I due erano stati arrestati dalla polizia il 30 agosto del 2017. I palermitani furono condannati a 3 anni di reclusine. Dopo qualche tempo, secondo quanto fa sapere l’edizione odierna del Giornale di Sicilia, i due sono stati rilasciati ma con l’obbligo di dimora.

L’accusa nei confronti dei due era quella di essersi introdotti in un’abitazione di contrada Lumia e di avere rubando il televisore, sottraendolo al legittimo proprietario. Durante quell’estate, i servizi di controllo coordinati dall’allora dirigente del commissariato di polizia di Sciacca, Giuseppe Ruggiero, hanno consentito di frenare i furti in abitazione. Dopo un anno e mezzo, il giudice monocratico del tribunale di Sciacca, Antonio Cucinella ha condannato i due imputati a tre anni di reclusione ed a pagare una multa d 925 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento