Giovedì, 18 Luglio 2024
Stagione di roghi

Il fuoco incenerisce coltivazioni, auto e roulotte e minaccia alberghi e case: ore d'inferno in città

È stato soltanto grazie al tempestivo, anzi addirittura miracoloso, intervento dei pompieri se non si sono registrati danni ben peggiori

Accerchiata dalle fiamme. Agrigento, nelle ultime ore, ha vissuto l'incubo roghi e, fra la paura di imprenditori, lavoratori e proprietari di case, è stata costretta a conteggiare i danni. Che nel caso delle vie Solferino e Dante sono stati importanti: l'incendio ha devastato infatti, nel fuggi fuggi di tanti abitanti, un'autovettura e una roulotte. È stato soltanto grazie al tempestivo, anzi addirittura miracoloso, intervento dei vigili del fuoco del comando provinciale di Villaseta se non si sono registrati però danni ben peggiori.

Il fuoco ha incenerito uliveti, viti e macchia Mediterranea sulla collinetta alle spalle della Promenade, in via Passeggiata archeologica, e si è esteso fino a valle della via Francesco Crispi. Le fiamme si sono avvicinate a due hotel e a villa Genuardi, ma per fortuna sono state circoscritte in tempo. È stato invece il caos nelle vie Solferino e Dante dove un altro rogo si è avvicinato, e anche tanto, alle abitazioni e dove un’auto e una roulotte, parcheggiate in un piazzale condominiale, sono state distrutte.

Messa in salvo, poche ore dopo, un’azienda di via Sirio al Villaggio Mosè, a pochi passi dal mercato ortofrutticolo. A bruciare, in questo caso, sono state le sterpaglie e una "montagna" di rifiuti e una parte. Nessun dubbio che, in tutti e tre i casi, le fiamme siano state appiccate. 

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il fuoco incenerisce coltivazioni, auto e roulotte e minaccia alberghi e case: ore d'inferno in città
AgrigentoNotizie è in caricamento