rotate-mobile

Il fuoco divora ettari ed ettari di bosco e riesce ad entrare nell'area del carcere Di Lorenzo

In azione diverse squadre della Forestale che hanno fatto intervenire un elicottero e dei vigili del fuoco, mobilitati anche gli agenti della polizia Penitenziaria

L'incendio boschivo sviluppatosi nell'area demaniale di contrada San Pietro di Agrigento si è spinto fin dentro la casa circondariale “Pasquale Di Lorenzo”.

Le fiamme, che hanno distrutto diversi ettari di bosco sono giunte anche nella piazza d'Armi dell'istituto di pena, minacciando pericolosamente anche le auto in sosta che comunque, sono state messe in salvo. Grande lavoro per le squadre dei vigili del fuoco, della forestale e del personale di polizia penitenziaria, impegnati nelle opere di spegnimento. Sul posto, per coadiuvare le squadre di terra, è giunto anche un elicottero del corpo Forestale. Oltre che con l'inteso fumo, gli uomini impegnati, devono fare i conti anche con le torride temperature vicine ai 40 gradi.

Divampa un incendio in contrada San Pietro: devastati ettari di bosco, le fiamme minacciano il carcere

A causa del fumo sollevatosi e dalla vicinanza tra il rogo e la strada, è stata chiusa la statale 122 dal chilometro 3,500 al chilometro 5,600 per circa un'ora per essere poi riaperta in seguito al lavoro condotto dai vigili del fuoco. 

(aggiornato alle ore 17,40)

Sullo stesso argomento

Video popolari

Il fuoco divora ettari ed ettari di bosco e riesce ad entrare nell'area del carcere Di Lorenzo

AgrigentoNotizie è in caricamento