rotate-mobile
Cronaca

Fuochi d'artificio per San Calogero, la polemica di Di Rosa: "Non andavano fatti"

L’attivista aveva chiesto più rispetto ai vertici del Comune, dopo la morte di due giovani a causa di incidenti stradali

“Quei giochi d’artificio non andavano fatti”. E’ questa la polemica dell’agrigentino, Giuseppe Di Rosa. L’attivista ed ex consigliere comunale, critica la scelta di avere voluto “continuare” i festeggiamenti in onore di San Calogero.  Di Rosa ha chiesto rispetto per Marco e Samuele, i due ragazzi rimasti vittime di incidenti stradali. “Chiedo scusa io a loro – ha detto Di Rosa – i fuochi d’artificio non dovevano esserci”. Di Rosa fa riferimento ai tradizionali “botti” di San Calogero.

Marco e Samuele hanno perso la vita, seppur in dinamiche e situazioni diverse, in moto. La morte dei due agrigentini ha sconvolto la città. “Agrigento è anche questa – ha detto Di Rosa – muoiono due ragazzi e la festa di San Calogero continua normalmente, arrivando anche ai fuochi d’artificio”. Marco E Samuele sono rimasti vittime in due diversi incidenti stradali, entrambi a bordo delle loro motociclette.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuochi d'artificio per San Calogero, la polemica di Di Rosa: "Non andavano fatti"

AgrigentoNotizie è in caricamento