Funerali di stato, Firetto risponde a Giusi Nicolini: "Basta polemiche, io ci sarò"

Il primo cittadino empedoclino risponde al sindaco di Lampedusa, approvando in parte le polemiche ma spiega di trovare impropria la ogni tipo di dichiarazione

Calogero Firetto

Nei giorni  passati, il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini, si era detto: "Estremamente amareggiata che questa commemorazione, benchè tardiva e a corpi già sepolti, non si faccia a Lampedusa. La comunità della mia isola non merita di non essere coinvolta e di essere convocata a decisione già presa".

In risposta a queste dichiarazioni, il sindaco di Porto Empedocle, Calogero Firetto parla così: " La vicenda dei funerali  delle vittime delle due tragedie del mare poteva essere gestita meglio e le perplessità mosse dal sindaco di Lampedusa sono in parte condivisibili. Di fronte a 400 morti però ogni polemica è impropria. Io - conclude il sindaco nella nota stampa - sarò presente alla cerimonia in rappresentanza della comunità che rappresento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Forti raffiche di vento e temporali, la Protezione civile dirama allerta "gialla"

  • Trova portafogli e lo porta in Questura, 70enne non sapeva d'averlo perso: rintracciato

  • Il riscatto e la rinascita, Andrea Mendola: "Non vedevo futuro adesso tutto è cambiato"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento