rotate-mobile

Applausi, palloncini bianchi e tante lacrime per i funerali di Antonio: il commosso saluto di Favara

Nella chiesa Sant'Antonio si sono svolti i funerali del ragazzo che sabato scorso ha perso la vita in un incidente stradale

“Le parole non servono, questo è il momento per piangere e per gridare la rabbia per una ingustizia. Non è giusto morire a tredici anni. Tutti in questo momento abbiamo il volto pieno di lacrime ma siamo qui per dire alla mamma, al papà e alla sorella di Antonio che non sono soli ad affrontare questa tragedia, noi siamo con loro”.

Così si è aperta l'omelia di fra' Alfio Lanfranco, padre guardiano del convento Sant'Antonio di Favara dove si sono celebrate le esequie di Antonio Mendolia, il tredicenne che sabato ha perso la vita in un incidente stradale in contrada Portella. Il feretro dello sfortunato ragazzo è avvolto dalla maglia della sua squadra del cuore, l'Inter, sull'altare i compagni di classe, troppo piccola la chiesa per contenere la commossa gente che si è stretta al dolore dei familiari.

Presenti anche le autorità cittadine con in testa il sindaco di Favara, Antonio Palumbo che per la giornata di oggi ha disposto il lutto cittadino. L'intera comunità si è fermata per il piccolo Antonio, salutato all'uscita della chiesa con un lungo e commosso applauso e dal volo dei palloncini bianchi.

Dopo il dodicenne Davide Licata, quello per Antonio Mendolia è il secondo tragico lutto che, in breve tempo, ha colpito la comunità favarese e in città, si prega ancora per Gabriele il bambino investito da un'auto nelle settimane scorse e ancora ricoverato in gravi condizioni in un ospedale di Palermo.

Incidente stradale mortale a Favara, la vittima aveva solo 13 anni

Video popolari

Applausi, palloncini bianchi e tante lacrime per i funerali di Antonio: il commosso saluto di Favara

AgrigentoNotizie è in caricamento