Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tunisini in fuga da Villa Sikania, il sindaco di Siculiana: "Entrano dalla porta ed escono dalla finestra"

I migranti dovrebbero restare all'interno della struttura per il necessario periodo di quarantena anti-Covid. La loro voce: "Qua non ci sono sigarette, vogliamo uscire"

 

“Siamo qui per manifestare il disagio sociale perché, nel giro di un mese e mezzo, si sono verificati due casi di fuga. Bisogna dedurre che la struttura non è idonea ad ospitare i migranti”. Queste sono state le parole che il sindaco di Siculiana, Leonardo Lauricella, ha pronunciato dai microfoni di AgrigentoNotizie durante il sit-in di protesta che ha visto un gruppo di cittadini, amministratori e consiglieri comunali manifestare per chiedere la chiusura del centro “Villa Sikania”.

Venti tunisini in fuga da Villa Sikania, scoppia di nuovo la protesta a Siculiana
Venti tunisini in fuga da Villa Sikania, scoppia di nuovo la protesta a Siculiana

Sulle fughe dei migranti, ospiti della struttura, il sindaco Lauricella dice: ”Ci sono delle finestre a ottanta centimetri  dalla strada e dal marciapiede, quindi, in buona sostanza i migranti entrano dalla porta ed escono dalla finestra”. “Noi abbiamo una vocazione turistica – dice invece il presidente del consiglio comunale di Siculiana, Giovanni Paolo Mira, – e vogliamo fare turismo”. Ad assistere al sit-in dalle finestre del centro, alcuni tunisini ospiti. “Vogliamo uscire – dicono  - qua non ci sono sigarette, dalla mattina alla sera solo con un bicchiere di latte”. L’amministrazione comunale di Siculiana, ha chiesto ed ottenuto, per oggi, un incontro urgente con il prefetto di Agrigento, Maria Rita Cocciufa, per chiedere il trasferimento dei migranti e la chiusura di “Villa Sikania”.

Nella struttura d'accoglienza ci sono anche i migranti giunti ieri sera, con il traghetto di linea, a Porto Empedocle da Lampedusa. 

Pene da espiare o rientrati dopo l'espulsione: 7 arresti, salgono a 18 i tunisini bloccati

Nella struttura d'accoglienza anche i migranti giunti ieri sera a Porto Empedocle da Lampedusa“

Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/siculiana-tunisini-nuova-fuga-villa-sikania-proteste.html

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento