rotate-mobile

Tunisini in fuga da Villa Sikania, l'esasperazione dei siculianesi: "Questa è la democrazia?"

In serata, durante la protesta dei cittadini, sono stati accolti un altro centinaio di migranti arrivati poco prima con il traghetto da Lampedusa

L’ennesima fuga di migranti in quarantena anti-Covid dal centro ex “Villa Sikania” di Siculiana ha innescato una nuova - accesa - protesta degli abitanti che si sono radunati nei pressi dello stadio comunale. Siculianesi che, di fatto, sono esasperati, su tutte le furie e che non riescono più a tollerare quanto sta avvenendo.

Nuova fuga da Villa Sikania: si allontanano 3 tunisini, 2 sono stati già acciuffati
Nuova fuga da Villa Sikania: si allontanano 3 tunisini, 2 sono stati già acciuffati

Il sindaco Leonardo Lauricella, ai microfoni di AgrigentoNotizie, definisce la situazione intollerabile: “La struttura – torna a ripetere il primo cittadino di Siculiana – non è idonea, non è sicura e questo provoca preoccupazione in tutta la comunità”.

Tensione dopo la fuga dei migranti

Nei prossimi giorni l’amministrazione comunale di Siculiana, così come fatto in passato, scenderà in piazza per chiedere la chiusura del centro. Intanto, proprio mentre in strada montava la protesta, nell’ex “Villa Sikania” sono stati accolti un altro centinaio di migranti arrivati poco prima con il traghetto da Lampedusa.
 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Tunisini in fuga da Villa Sikania, l'esasperazione dei siculianesi: "Questa è la democrazia?"

AgrigentoNotizie è in caricamento