menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Frana a Seccagrande, Pace incontra Di Betta

Frana a Seccagrande, Pace incontra Di Betta

Frana a Seccagrande, Pace incontra Di Betta

L’assessore regionale al Territorio e Ambiente si è detto disponibile a cercare di risolvere la...

Il sindaco Carmelo Pace comunica che, a seguito di un incontro avuto con l’assessore regionale al Territorio e Ambiente Sebastiano Di Betta, lo stesso si è detto disponibile a cercare di risolvere la problematica riguardante la frana verificatasi a Seccagrande lo scorso febbraio, grazie ad un finanziamento regionale. “L’assessore che è riberese – afferma il sindaco – chiaramente ha preso a cuore la situazione e ha dato la sua massima disponibilità. Noi, da canto nostro, abbiamo già sollecitato i nostri uffici per preparare il progetto esecutivo e predisporre gli adempimenti necessari per l’acquisizione delle aree”.

Tra la via Giotto e la via Miramare, lo scorso 28 febbraio si è verificato un movimento franoso con ribaltamenti di muri di contenimento su immobili preesistenti e con evidenti fenomeni di cedimento e di scivolamento di terra, che ha coinvolto più abitazioni.

Alla comunicazione del sindaco si aggiunge quella dell’assessore ai Tributi Davide Caico (Mpa), che comunica che tutti i proprietari di immobili siti tra la via Giotto e la via Miramare a Seccagrande possono recarsi presso l’Ufficio Tributi e ottenere delle agevolazioni che riguardano l’Ici e la Tarsu. “Gli interessati – afferma l’Assessore – possono recarsi presso l’Ufficio Tributi e richiedere, attraverso istanza presentata in carta semplice, la riduzione del 50percento dell’Ici e lo sgravio della Tarsu. In questo periodo di grave crisi economica questo è un segnale importante da parte dell’Amministrazione Comunale per tutti coloro che hanno dovuto fare i conti con questa brutta situazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento