Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

"Violano coprifuoco e forzano posto di blocco", chiesta convalida arresto per due fratelli

Giuseppe e Andrea Sottile, 33 anni e 22 anni, il 21 marzo sono finiti ai domiciliari con l’accusa di minaccia a pubblico ufficiale

Lunedì mattina, davanti al gip Luisa Turco, seppure in remoto e collegati in video come prevede il protocollo stipulato fra i vertici della camera penale e degli uffici giudiziari.

Il pubblico ministero Paola Vetro ha chiesto la convalida dell’arresto dei fratelli Giuseppe e Andrea Sottile, 33 anni e 22 anni, finiti il 21 marzo ai domiciliari con l’accusa di minaccia a pubblico ufficiale. Nei confronti dei due indagati (che hanno nominato come difensori gli avvocati Salvatore Cusumano e Davide Casà) lo stesso pm aveva disposto la liberazione anticipata ritenendo non necessaria alcuna misura cautelare.

I carabinieri erano impegnati in uno dei tanti servizi di controllo del territorio sparsi per la città per fare in modo che i provvedimenti decisi per tutelare la salute pubblica dalla pandemia che sta mettendo il mondo in ginocchio fossero rispettati. I due ragazzi a bordo di uno scooter, secondo l’accusa, avrebbero cercato di fuggire per evitare di essere controllati e denunciati per avere violato il “coprifuoco”.

I militari allora hanno deciso di inseguirli e li avrebbero trovati, poco dopo, in un tabacchino di Villaseta. I due fratelli sono stati quindi invitati a seguire i militari per una perquisizione. A quel punto i fratelli Sottile si sarebbero scagliati contro i carabinieri minacciandoli e cercando di impedire il controllo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Violano coprifuoco e forzano posto di blocco", chiesta convalida arresto per due fratelli

AgrigentoNotizie è in caricamento