menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
"Forum delle professioni", architetti pronti al confronto-10

"Forum delle professioni", architetti pronti al confronto-10

"Forum delle professioni", architetti pronti al confronto

Presentata l'iniziativa promossa dalla Fondazione architetti nel Mediterraneo e dall'Ordine di...

Si è tenuta questa mattina, nella sede dell'Ordine degli architetti di Agrigento, una conferenza stampa per la presentazione del “Forum delle professioni - Architetti, professioni tecniche e politica a confronto” che si terrà il prossimo sabato 21 gennaio, ospitato nell'Hotel Dioscuri Bay Palace di San Leone. Nel corso della conferenza stampa sono intervenuti Rino La Mendola, vicepresidente del Consiglio nazionale degli architetti e presidente della Fondazione architetti nel Mediterraneo - Agrigento, e Pietro Fiaccabrino, presidente dell'Ordine degli architetti della provincia di Agrigento.

"L'iniziativa, promossa dalla Fondazione architetti nel Mediterraneo e dall'Ordine degli architetti di Agrigento, - ha spiegato La Mendola - costituisce la prima tappa di un percorso che il Consiglio Nazionale degli architetti sta promuovendo su gran parte del  territorio nazionale, con l'obiettivo di coinvolgere i professionisti e le deputazioni locali  in un confronto sulle strategie da adottare per rilanciare le professioni, quale risorsa importante per la crescita culturale e socio-economica del Paese. Non vorremmo che le liberalizzazioni, - ha aggiunto il vicepresidente nazionale degli architetti - si traducano in crociate contro professioni che sono già più che liberalizzate, come quella dell’architetto, mentre continuano a rimanere intoccabili i poteri forti che gestiscono, in regime di monopolio o quasi, servizi come le poste, le banche, le ferrovie e la distribuzione di energia; servizi che incidono notevolmente sul portafoglio delle nostre famiglie".

"Il processo di liberalizzazione delle professioni  si è già consumato nel 2006 con l’abolizione delle tariffe - continuava il presidente dell’Ordine provinciale Pietro Fiaccabrino - ma, a distanza di poco più di cinque anni, oggi non si può certamente affermare che si sia registrato un benché minimo miglioramento del libero mercato. Anzi, al contrario, si è registrata una sempre più profonda crisi nell’ambito delle libere professioni, non solo per la particolare congiuntura economica, ma anche a causa di affidamenti di servizi di progettazione con ribassi sino all’80%, in barba alla qualità delle prestazioni professionali ed alla dignità dei professionisti.  Tutto ciò ad Agrigento  ha determinato, negli ultimi cinque anni, un abbattimento del fatturato degli architetti del 37 percento".

La conferenza stampa, a cui hanno partecipato anche i consiglieri dell’Ordine Rosa Maria Corbo, Simona Sanzo ed Alfonso Cimino, si è conclusa con la descrizione del programma che registra la presenza dell’intera deputazione agrigentina alle Camere, al Parlamento europeo ed all’Ars e dei presidenti degli Ordini locali di Ingegneri, Geologi, Agronomi e Forestali, Geometri e Periti Industriali.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento