rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Salvatore Moncada lascia la presidenza della Fortitudo, l'addio viene da lontano

Il "villaggio biancazzurro", è una ridente cittadella nel cuore di Porto Empedocle, una realtà che in molti hanno invidiato. Gli elogi sono stati fatti anche dal "nemico", coach Matteo Boniciolli

L’addio del presidente Salvatore Moncada non è frutto di una improvviso last minute. L’imprenditore agrigentino non ha reagito d’impulso, la sua decisione è stata pensata e motivata. Il PalaMoncada, il suo palazzo, ha accolto una delle squadre più importanti del basket italiano. La Fortitudo Bologna, circa una settimana fa, si è giocata gli ottavi di finale play off ad Agrigento. Sold out al PalaMoncada? Neanche a pensarlo. 

Salvatore Moncada, sia in gara 1 che in gara 2, ha guardato silenziosamente la partita. A riposo lungo ha scelto di raggiungere coach Franco Ciani, passeggiando su quel parquet che lui stesso ha voluto fortemente. A colloquio con un tifoso, Moncada indicò il pubblico, quasi a voler dire: “E’ questo che meritiamo?”.

LEGGI ANCHE: SALVATORE MONCADA LASCIA LA PRESIDENZA

Non solo Agrigento non ha riempito il PalaMoncada, ma anzi, ha avanzato delle proposte: "posticipiamo la partita, o cambiamo l’orario". La Fortitudo ha strapazzato la Kontatto Bologna, cento punti per un’impresa storica ed eroica. Tutto questo, però, non è bastato. In Gara 2, meno pubblico e parte della tifoseria incollata alla tv per vedere altro. Poca gente al PalaMoncada? Si è anche attaccato l’ufficio marketing della società agrigentina, ufficio e settore che negli anni è stato curato in maniera meticolosa. Scuole, cultura, sport e tanto altro: la Fortitudo non ha lasciato mai nulla al caso, portando con sé anche i "titoloni" della Gazzetta dello Sport. 

 Il “villaggio biancazzurro”, è una ridente cittadella nel cuore di Porto Empedocle, una realtà che in molti hanno invidiato. Gli elogi sono stati fatti anche dal “nemico”, coach Matteo Boniciolli. Nella patria del basket italiano, Bologna, l’allenatore ha elogiato tutto e tutti della Fortitudo, spendendo parole al miele per la società di Agrigento. Organizzazione e programmazione e tutto ciò che ne concerne. Moncada, ha preso i complimenti ed è andato a casa.

Fortitudo, nel segno di Salvatore Moncada

Il presidente dei biancazzurri è stato anche “schiaffeggiato” dall’atteggiamento dei due americani, Buford e Bell Holter. Il primo era già con le valige pronte, ed il secondo ha chiesto un parere sulla sua prossima meta estiva. “Schiaffi” che Moncada ha scelto di prendere a suo modo, mettendo nero su bianco reazioni e verità. Il presidente dipo 19 anni lascia la sua società, rimanendone proprietario. Buford e Bell Holter sono il contorno di una vicenda abbastanza profonda. Non di certo, il principale problema. 

Una crepa tra lui e chi, non ha ancora capito l’importanza del movimento cestistico cittadino. I tifosi ricordano con piacere gli anni del PalaNicosia, anni in cui quel palazzetto era stracolmo di gente. Snocciolando numeri e ricordi, però, in quelle partite si entrava gratis ed il palazzo conteneva circa mille persone, oggi la realtà è diversa, gli avversari sono diversi ed i costi sono elevati. Agrigento è pronta al grande basket? Numeri alla mano non è cosi. I numeri della Lega non fanno sorridere, tutt’altro. Da Bologna non hanno creduto ai loro occhi, quel PalaMoncada in gara 1 e all’esordio dei play off, portando a casa il migliore piazzamento,  non è riuscito a regalare lo spettacolo sperato dal presidente biancazzurro.

Dietro l’addio del patron, la pronta reazione dello zoccolo duro della tifoseria, i biancazzurri hanno invitato Salvatore Moncada a ripensarci, in casa Agrigento bocche cucite e futuro che proverà ad avere un volto nei prossimi giorni. L’addio di Moncada non è una provocazione, ma un gesto pensato ed avendo alla base tanta consapevolezza di quello che si sta dicendo e facendo. Nei prossimi giorni si saprà qualcosa di più, ma Agrigento può solo continuare a tifare forte per la Fortitudo Moncada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvatore Moncada lascia la presidenza della Fortitudo, l'addio viene da lontano

AgrigentoNotizie è in caricamento