rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Fontanelle

La mano dei "no vax" torna a Fontanelle: nuove scritte su muretto e strada davanti la scuola elementare

"I vax uccidono", "Giù le mani dai bambini", "Tutelare i vostri bambini - Noi siamo vivi": questi i messaggi realizzati - con la "solita" vernice spray rossa e con il simbolo della doppia W inscritta dentro un cerchio rosso. E' il terzo episodio dall'inizio del mese

Certe volte - spesso, a dire il vero, ultimamente - ritornano. Sono i "no vax" che, per lanciare i loro tipici messaggi, si accaniscono con il detupare strade e muretti. Stanotte, qualcuno ha imbrattato - di nuovo - il muretto e la strada antistante alla scuola elementare "Anna Frank" di via Alessio Di Giovanni di Fontanelle. "I vax uccidono", "Giù le mani dai bambini", "Tutelare i vostri bambini - Noi siamo vivi": questi i messaggi scritti - con la "solita" vernice spray rossa e con il simbolo della doppia W inscritta dentro un cerchio rosso. Si tratta delle ormai conosciute "due V che si sfiorano e hanno le punte che escono dal cerchio": il simbolo dei cosiddetti "guerrieri".

Scritte "no vax" davanti scuola di Fontanelle, terzo episodio nel giro di 20 giorni

Non ci sono foto disponibili.

Fatta la scoperta stamani, sono state mandate - per un sopralluogo di rito - le pattuglie dei carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Agrigento e quelli della stazione. Si tratta del terzo episodio, a partire dal 3 novembre scorso, che si registra in città. Ma in questo caso, i "guerrieri" sono tornati nello stesso, identico, posto dove erano già stati il 15 novembre. 

Scritte e simboli "no vax" in contrada Calcarelle, i "guerrieri" cercano di "arruolare" nuove "leve"?

I carabinieri, nel più fitto riserbo investigativo, hanno avviato le indagini e sono praticamente certi che, almeno in questo caso, la "mano" sia la stessa, identica, di quella che ha già deturpato muretto e strada della scuola per l'infanzia "Collodi", facente sempre parte dell’istituto comprensivo “Anna Frank”. Nel rione satellite di Fontanelle delle indagini - tanto nel primo quanto nel secondo caso - si stanno occupando i militari dell'Arma. Di quanto avvenuto invece in via Quartararo si stanno occupando i poliziotti della Digos. 

Dopo il sopralluogo di stamani dei carabinieri, le scritte - quelle che appunto erano state realizzate sopra quelle già cancellate - sono state, ancora una volta, ricoperte da vernice bianca. 

Doppia inchiesta sulle scritte "no vax" davanti alle scuole: la mano dei "guerrieri" potrebbe essere diversa

Testimonianze, a quanto pare, non ne sarebbero state acquisite. Nessuno avrebbe notato, come al solito, - stando a quanto emerge - possibili sospetti. Inevitabilmente è stata già verificata l'eventuale presenza di impianti di videosorveglianza pubblici o privati che, in un modo o nell'altro, possano "coprire" le zone oggetto di interesse investigativo.   

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mano dei "no vax" torna a Fontanelle: nuove scritte su muretto e strada davanti la scuola elementare

AgrigentoNotizie è in caricamento