menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ex sindaco Calogero Firetto

L'ex sindaco Calogero Firetto

Fondi per l'efficientamento energetico a rischio, Firetto: "Ricostruzione falsa"

L'ex sindaco risponde al suo successore e all'assessore Principato: "Disinformazione, ci sono progetti pronti"

"Agrigento rischia di perdere 3 milioni e mezzo di fondi europei per l'efficientamento energetico? Falso. La verità è che Agrigento dispone di 3 milioni e mezzo per le energie rinnovabili". Lo ha detto l'ex sindaco Calogero Firetto replicando al suo successore Franco Miccichè che aveva accusato la precedente amministrazione di non avere presentato alcun progetto.

"Avrei preferito il silenzio - risponde Firetto - nel rispetto di un'amministrazione che si è appena insediata e fa i conti con tutte le difficoltà di governo della città, in questo difficile periodo storico. Ma non posso tacere quando si accusa indirettamente e falsamente la precedente amministrazione che di milioni sul tavolo del nuovo sindaco ne ha lasciati pronti da spendere circa 70.  La disinformazione fa male a una città che, abbandonati i toni della campagna elettorale, merita chiarezza e verità".

L'ex sindaco ricostruisce la vicenda: "I fondi regionali per la progettazione del Paes non erano stati spesi nel 2013 ed erano andati persi. Noi allora non c'eravamo. Dal nostro insediamento, con le note difficoltà interne di bilancio e di risorse umane, abbiamo dato incarico agli uffici per ripiegare, poi, una volta reperite le risorse, nell'affidamento esterno all'ingegnere Pitruzzella, il quale ha lavorato diversi mesi fin quando purtroppo è improvvisamente deceduto senza aver consegnato il Paes. La determina di incarico all'ingegnere Guido Donato Mozer è di giugno. In tale determina su mia indicazione era già stato fatto presente che era necessario partecipare agli avvisi di Agenda Urbana e che quindi al professionista che accettava l'incarico era richiesto un lavoro urgente".

"L’assessore - dice ancora Firetto - potrà chiederne conferma al Responsabile Unico del Procedimento e al Dirigente competente per la relativa attività gestionale. Anche nel merito di scadenze e step per accedere ai fondi il neo assessore Principato rischia di ingenerare confusione e di apparire superficiale. Sa certamente quali sono i requisiti per l’accesso ai fondi (che non necessitano di approvazioni da Bruxelles) e sa anche che il Comune dispone già dei progetti di fattibilità da candidare. Sono certo che si tratti di una svista perché non voglio credere che il lancio di accuse infondate e la diffusione di errate notizie sui fondi siano un misero tentativo di coprire il concreto timore di non avere potenzialità e capacità per raggiungere un così vicino traguardo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento