rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Mai più allagamenti e tragedie: al via la pulizia del fiume Akragas, ma non soltanto

Per una spesa complessiva di 1.200.000 euro, domattina verranno consegnati i lavori di San Leone, del torrente Sparacia di Cammarata e dei tre valloni di Ribera. L’iter è stato curato dal Genio civile

Si comincia. E saranno lavori di pulizia - quelli dei corsi d'acqua - che serviranno a scongiurare nuovi allagamenti ed emergenze. Domattina verranno consegnati i lavori del fiume Akragas ad Agrigento e quelli del torrente Sparacia a Cammarata, nonché quelli dei tre valloni a Ribera. L’iter è stato curato dal Genio civile di Agrigento, nei tempi imposti dal presidente Musumeci. Al Genio civile della città dei Templi è stata affidata anche la progettazione e la direzione dei lavori. 

La minaccia di fiumi e torrenti, "pioggia" di denaro per ripulirli

Il presidente della Regione Nello Musumeci e l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità solo otto giorni fa si erano impegnati a far iniziare i lavori di pulizia di alcuni corsi d’acqua in provincia di Agrigento. Domattina, appunto, la consegna di interventi per complessivi 1.200.000 euro. Ma non sono i soli visto che sono già in corso quelli sul fiume Salso a Licata e al torrente Cantarella a Comitini, per una spesa complessiva di 688 mila euro. E poi, in settimana, "saranno consegnati anche i lavori del torrente Mandrarossa di Menfi - rende noto il capo del Genio civile di Agrigento, l'ingegnere capo Duilio Alongi, - e quelli del vallone San Marco di Sciacca". 

Pulizia di fiumi e Torrenti, arrivano i fondi per Licata e Comitini 

Domattina, dunque, sarà il giorno della consegna dei lavori di pulizia del fiume Akragas di San Leone, del torrente Sparacia nel territorio di Cammarata - opera richiesta con forza dal sindaco Vincenzo Giambrone - e di tre valloni, in un unico progetto, nel territorio di Ribera. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mai più allagamenti e tragedie: al via la pulizia del fiume Akragas, ma non soltanto

AgrigentoNotizie è in caricamento