menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'esondazione del fiume Akragas

L'esondazione del fiume Akragas

Case vicino ai fiumi a rischio sgombero: via ai primi sopralluoghi

La Polizia municipale avrebbe fatto visita ad alcune delle case presenti nei pressi dell'Akragas chiedendo informazioni

Edifici costruiti entro 150 metri dai corsi d’acqua e privi di certificazioni urbanistiche, nelle more che la Regione approvi la normativa che dovrebbe portare alla demolizione degli stessi, la polizia municipale di Agrigento avrebbero avviato una sorta di “censimento” della situazione attuale, creando non poco allarme nei residenti.

Sono stati proprio questi a diffondere la notizia, denunciando appunto la presenza degli agenti della sezione Urbanistica che avrebbero semplicemente verificato la presenza delle abitazioni nelle aree intorno al fiume Akragas nella zona di viale Emporium, senza che al momento però sia stato emesso qualsivoglia provvedimento. C’è però adesso grossa preoccupazione tra gli abitanti di quelle aree, anche perché la norma – non ancora approvata – è molto rigida nella sua applicazione e prevederebbe l'allontanamento quasi immediato di chi abita all'interno di case non dotate di permesso di costruzione e realizzati proprio nei pressi dei corsi d'acqua che saranno individuati come "pubblici".

La legge ancora non è tale, ma ha già registrato un primo via libera dalla commissione Ambiente, per quanto pare sia stata eliminata l'ipotesi di una demolizione delle case. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento