menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turisti "respinti", il sindaco Firetto: «Solo civiltà e rispetto per la città»

E' il sindaco Lillo Firetto a intervenire dopo le polemiche scoppiate non solo per il provvedimento che, a ben riflettere, restituisce un pò di dignità alla città e quel senso di rispetto che va tributato alle città d'arte di tutto il mondo

«Non trovo l'ordinanza tanto assurda come qualcuno afferma, nè contropruducente per il turismo. Poi in abiti "succinti" non era la signora, ma chi la accompagnava».

E' il sindaco Lillo Firetto a intervenire dopo le polemiche scoppiate non solo per il provvedimento che, a ben riflettere, restituisce un pò di dignità alla città e quel senso di rispetto che va tributato alle città d'arte di tutto il mondo, ma anche per il "caso" dei turisti "respinti" perchè volevano entrare a visitare il teatro "Pirandello" con un vestiario che contravveniva alla nuova ordinanza.

Secondo il racconto del sindaco, il signore che assieme alla turista voleva visitare il Palazzo di città e il teatro "Pirandello" era abbigliato in maniera poco consona: «Aveva dei pantaloncini che sembravano più un costume a slip praticamente, una canottiera molto ridotta, così come gli shorts, e delle infradito. In tutte le città d'arte che si rispettino, siano esse in Italia o all'estero, non esiste che ci si presenti così a visitare un'istituzione o un luogo d'arte: è giusto che anche noi si entri in quest'ottica».

Per il primo cittadino della Città dei templi, quindi, c'è una incongruenza tra il chiedere, il desiderare che Agrigento venga trattata come merita e poi non considerarla alla stregua, per dignità e rispetto dell'etichetta, di Siena, Napoli o Parigi. Si tratta, per Firetto, di «norme di buon senso, di rispetto per la città, di civiltà».

«Chi si sia mai trovato a visitare musei o luoghi d'arte sa bene che l'abbigliamento deve essere consono, le polemiche e le scuse alla turista penso siano superflue: provi quel signore ad entrare al teatro "San Carlo" di Napoli o al "Louvre". Per me Agrigento merita la stessa considerazione delle altre città quotate come luoghi da visitare perchè ricchi di bellezze monumentali e artistiche», ha concluso Firetto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento