Morte Camilleri, Firetto: "Smette di battere il cuore autentico della Sicilia"

Commosso messaggio da parte del primo cittadino di Agrigento, di origini empedocline e da sempre legato al maestro

Lillo Firetto e Andrea Camilleri

"Il cuore più appassionato, sincero, autentico della Sicilia ha cessato di battere. Ci sentiamo smarriti senza la sua voce, senza il nostro Tiresia, capace di vedere molto più chiaramente nei fatti del nostro passato, del nostro presente e nei rischi per il nostro futuro". Così inizia un commosso messaggio di cordoglio condiviso dal sindaco di Agrigento Lillo Firetto, empedoclino e già primo cittadino di Porto Empecle.

Dopo un mese di agonia si è spento Andrea Camilleri: è lutto nel mondo della letteratura

"Nostro dovere è conservarne la tenacia, la franchezza, la forza, la semplicità, l'onestà - continua -. Nello stile letterario, come nella vita, Andrea Camilleri è stato un uomo onesto. Ci mancherà la sua amicizia e la nostra gioia di ritrovarci. Nenè, la tua opera ti ha reso immortale".

L'ultimo bollettino medico: "Condizioni gravi ma stazionarie"

Firetto durante la sua esperienza amministrativa nella cittadina marinara ha più volte legato il proprio nome a quello dello scrittore. Tra i tanti atti, l'inaugurazione di una statua del personaggio di Salvo Montalbano in via Roma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dal carro di Carnevale ed è tragedia: morto un bimbo di 4 anni

  • Emergenza Coronavirus, scatta la quarantena per tre persone

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • L'incidente mortale a San Leone, arrestato il 49enne che era alla guida dell'auto

  • Psicosi Coronavirus, dirigenti scolastici sospendono le gite

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento