Lavori per il consolidamento della collina di San Gerlando, Firetto: "Mai persa la speranza"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"Qualche volta abbiamo perso la pazienza, ma mai la speranza di salvare la Collina di Girgenti". Sono in arrivo 27 milioni di euro per la messa in sicurezza del costone della Cattedrale di San Gerlando. Il decreto è stato comunicato il 28 aprile al sindaco e attiene alla rimodulazione delle risorse del Patto per il Sud-Fondo di sviluppo e coesione destinandole a opere per prevenire fenomeni franosi. L’intervento consisterà, com’è noto, nel consolidamento della Collina di Girgenti sulla quale sorge la Cattedrale di San Gerlando. Sono trascorsi più di due anni da quando il sindaco minacciò di dare mandato ai legali per omissione d’atti d’ufficio.

Erano strascorsi 7 anni di inutili rimpalli tra i Dipartimenti Regionali e due anni d’inconcepibile ritardo per l’avvio della progettazione. Intanto la Cattedrale subiva gravissimi danni, mentre si metteva a rischio anche l’incolumità delle persone. Nel luglio scorso la Giunta regionale, riunita ad Agrigento, assumeva l’impegno di spesa.

"Si avvia a conclusione una vicenda che ci ha tenuto in apprensione per lungo tempo – dichiara Firetto - . Con la Chiesa agrigentina e con i cittadini è stata combattuta una battaglia senza mai abbandonare la speranza e con un amore grandissimo per il centro storico. L’intesa nella concretezza con la Regione nel contesto della attuale emergenza sanitaria e sociale sia di buon auspicio perché si possano materializzare nuove consonanze nel dare risposte al tessuto economico-produttivo del territorio nell’immediatezza che questo periodo impone".

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento