menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Chiuderemo la fogna ai morosi", il sindaco Firetto: «Fermatevi»

Firetto scrive alla "Girgenti Acque” e al prefetto in relazione all'annunciata intenzione di "Girgenti Acque" di tagliare l'allaccio alla pubblica fognatura degli utenti morosi

«Non potete disconnettere l'allaccio degli scarichi fognari alla rete pubblica fognaria. E' una gravissima e cabarettistica intenzione che "Girgenti Acque" deve immediatamente abbandonare». 

E’ quanto ha sostenuto in una nota, il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto. Il primo cittadino ha scritto alla "Girgenti Acque”, società che gestisce il servizio idrico integrato in provincia di Agrigento, al Consorzio d'Ambito di Agrigento e al prefetto, in relazione all'annunciata intenzione di "Girgenti Acque" di tagliare l'allaccio alla pubblica fognatura degli utenti morosi

L’iniziativa era stata comunicata lo scorso settembre da “Girgenti acque”, che aveva fatto sapere che avrebbe aumentato i controlli e chiuso l’allaccio alla fogna agli utenti che non pagano regolarmente la bolletta.

«Gli utenti che rubano l’acqua e/o usufruiscono abusivamente dei servizi di fognatura e depurazione - avevano spiegato da “Girgenti acque” - danneggiano l’intera collettività, perché fanno pagare l’acqua ed i servizi di cui godono illegalmente, agli utenti che pagano regolarmente la bolletta».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento