Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Centro città / Via Neve

Fioriere distrutte in via Neve, Firetto furioso: "Stupido vandalismo"

Il sindaco interviene dopo il raid nel centro storico: "Un gesto insensato, odioso, inqualificabile"

FIoriere distrutte in via Neve (Foto: Claudio Lombardo)

È un coro unanime di indignazione quello che si è scatenato dopo il raid vandalico in via Neve, nel cuore del centro storico di Agrigento. I cittadini hanno gridato la loro insofferenza contro la "movida selvaggia" che, soprattutto durante il fine settimana, invade le strade di Girgenti, lasciando dietro di sé rifiuti e degrado.

Come nell'ultimo week end, quando, nella notte tra sabato e domenica, qualcuno ha pensato di distruggere le fioriere posizionate sulla salita di via Neve. "Questo è quello che succede ogni fine settimana in via Atenea, - scrive ad Agrigentonotizie una lettrice - avventori dei pub sottostanti, ubriachi persi e non solo, che si nascondono nelle viuzze limitrofe, facendo dei loro 'divertimenti', atti vandalici e terrorismo allo stato puro per noi residenti".

LEGGI ANCHE: RAID VANDALICO NEL CENTRO STORICO, DISTRUTTE FIORIERE

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, che ha scritto sulla fanpage di Facebook un commento. "Qualche settimana fa, sui social, condivisi un pensiero - scrive il primo cittadino -  'la città è di tutti noi, e non vogliamo più vedere immagini di questo tipo. Non vogliamo più subire l'inciviltà di una minoranza, per quanto ristretta, di cittadini privi di senso civico'. Lo scrissi commentando immagini di rifiuti abbandonati sotto i portici in via Gioeni. Potremmo ridirlo oggi, guardando questo triste spettacolo di stupido vandalismo. Un gesto insensato, odioso, inqualificabile. Non ci fa scoraggiare ma arrabbiare, e rafforza la nostra convinzione ad andare avanti con rinnovato impegno, anche per rispetto verso chi nei confronti della città ha invece amore, attenzione e cura".

Ieri anche l'associazione Mareamico, con un post di Claudio Lombardo su Facebook, aveva segnalato il raid, suscitando decine di reazioni sul social network. "Ad Agrigento si sta diffondendo un pericoloso virus che si chiama inciviltà", ha scritto l'eponente dell'associazione ambientalista.

(Foto: Claudio Lombardo su Facebook)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fioriere distrutte in via Neve, Firetto furioso: "Stupido vandalismo"

AgrigentoNotizie è in caricamento