Polizze low cost e agenti assicurativi fake, tre persone denunciate per truffa

Sono diversi i licatesi che fiutando l'affare avevano pagato tutto anticipatamente, per poi trovarsi con il nulla

Si spacciavano come “agenti assicurativi” o “responsabili di società”, invece erano tutt'altro. I poliziotti del commissariato di Licata, hanno denunciato tre persone per il reato di truffa. A finire nei guai sono stati A.G. di 44 anni, P.A., di 37 anni, con precedenti specifici e D.A., di 38 anni.  Secondo quanto ricostruito dalla Questura di Agrigento, sono state diverse le denunce per truffa informatica, vittime dei raggiri degli ignari cittadini licatesi.

Nel corso dello scorso anno, in periodi diversi, alcuni cittadini avevano indirizzato i loro acquisti nel mercato digitale, ritenendolo affidabile e presumibilmente più economico e conveniente, sottoscrivendo polizze assicurative per i loro motoveicoli ed una persona aveva anche acquistato un motore per un veicolo Jeep di sua proprietà.

Viste le richieste su internet, i tre presunti truffatori si  qualificavano come “agenti assicurativi” o “responsabile di società” per la vendita di automezzi, con le medesime modalità contattavano i malcapitati e proponevano preventivi assicurativi vantaggiosi e la vendita di oggetti economici. Le vittime fiutando l’affare, seguivano le indicazioni che venivano loro rivolte dai truffatori che, nel frattempo, avevano indicato specifici recapiti telefonici, identità fittizie, carte di credito PostePay e coordinate bancarie su cui fare i versamenti.    

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli inconsapevoli acquirenti che attendevano la consegna della merce o che in quel frangente erano incorsi in incidenti stradali e non risultavano coperti da alcuna assicurazione, ben presto, però, si rendevano conto di essere stati raggirati da sconosciuti che avevano carpito la loro buona fede e si determinavano a proporre denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Passeggero della Tua positivo al Covid 19, l'Asp: "Chi ha viaggiato su questo bus ci contatti immediatamente"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento