menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di archivio)

(foto di archivio)

Elisuperficie clinica "Attardi", Cacciatore: "Concessi già 5mila euro"

Si tratta di una somma vincolata al completamento dei lavori di realizzazione dello stesso impianto di illuminazione per il quale, pare, servirebbe cinque volte tanto

In riferimento all’intento della maggioranza consiliare di Bivona, allargato ai consigli comunali di Alessandria della Rocca, San Biagio Platani, Cianciana, Santo Stefano Quisquina, per reperire i fondi necessari all’intervento di illuminazione dell’elisuperficie della clinica “Attardi”, l’Amministrazione e il Consiglio comunale di Santo Stefano Quisquina, hanno espresso condivisione e plauso per l'iniziativa, ma aggiungendo una precisazione.

"Lodevole iniziativa quella della maggioranza bivonese, ma vorremmo solo chiarire che abbiamo già fatto la nostra parte per rendere fruibile anche di notte l'elisuperficie - spiegano il sindaco Francesco Cacciatore ed il presidente del Consiglio Enzo Greco Lucchina -. Abbiamo già concesso sotto forma di patrocinio al “Rotary Club Bivona Montagna delle Rose”, con delibera di giunta comunale del dicembre 2013, un contributo di 5mila euro per la realizzazione dell’impianto luminoso dell’elisuperficie.

Si tratta di una somma vincolata al completamento dei lavori di realizzazione dello stesso impianto di illuminazione che abbiamo mantenuto come residuo di bilancio anno dopo anno, con grande difficoltà viste le esiguità dei fondi che ogni ente locale gestisce", hanno concluso gli amministratori.

Ma nonostante tutto pare, da informazioni non confermate, che l'impianto non sia stato mai ancora realizzato perché i fondi non sarebbero sufficienti e per questo sarebbero ancora stati presentati in Comune documenti per la richiesta di liquidazione da parte del Rotary. Le somme necessarie ammonterebbero ad almeno 25mila euro: e, se confermato, questo comporterebbe per ciascuno dei comuni interessati un impegno pecuniario pari a quello posto in essere dall'ente stefanese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento