menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festival de "I bambini del mondo", danze e musica sono patrimonio dell'Unesco

Quest’anno sono ben 9 i gruppi internazionali che partecipano alla kermesse internazionale in programma da marzo. L'evento fa da apri pista alla 74esima edizione del Mandorlo in Fiore

La commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la scienza e la Cultura, ha concesso per il terzo anno consecutivo il proprio Patrocinio al “Festival Internazionale - I Bambini del Mondo”, organizzato dall’Aifa associazione International Folk Agrigento e che, anche quest’anno, apre Il “Mandorlo in Fiore” di Agrigento.

Il prestigioso riconoscimento, dell’Unesco - commissione Nazionale Italiana, è motivato, come si legge nella nota di conferimento inviata dal segretario generale Enrico Vicenti, al presidente dell’Aifa, Luca Criscenzo, "In considerazione dell’alto valore culturale ed educativo dell’iniziativa".

Fin dalla sua nascita, infatti, così come voluto dai fondatori del Festival, Giovanni Di Maida e Claudio Criscenzo, quest’ultimo prematuramente scomparso qualche anno fa, il festival “I Bambini del Mondo” coniuga il folklore con la promozione umana e sociale, per difendere i diritti dei minori e promuovere i valori della pace e della fratellanza tra i popoli”.

In ragione di ciò “I bambini del Mondo”, nel corso degli anni, hanno avuto riconoscimenti ufficiali da diversi Enti nazionali e internazionali, tra i quali ricordiamo l’Unicef che li ha nominati “Ambasciatori di pace nel mondo”, e dal 2017 il prestigioso patrocinio dell’Unesco, commissione Nazionale Italiana.

Quest’anno sono ben 9 i gruppi internazionali che partecipano al Festival internazionale in programma dal 1 al 6 marzo 2 che da il via ufficialmente al 74esimo Mandorlo in Fiore. Albania  Librazhd Ansambli “Sadi Halili”; Bulgaria Shumen Children Folk Zvanche; Germania Rudolstadt Thuringher Tanzensemble; Indonesia Jakarta Sd Menteng; Lituania Siauliai Seltinis; Repubblica Ceca Frydek-Mistek Ostravichka; Serbia  Zemun Folk Dance Ensemble “Taurunum”; Ucraina  Kiev “Vitaminchiki”; Ucraina  Leopoli Lviv Theather of Opera and Ballet. Con loro i Gruppi Agrigentini di Gergent, Oratorio Don Guanella, I piccoli del Val d’Akragas, Fiori del mandorlo, Fabaria Folk, Herbessus e Triscele.   

“Si tratta di gruppi di altissimo spessore artistico e culturale – dichiara il presidente del Festival Giovanni Di Maida – e nel loro repertorio hanno inseriti canti, danze e musiche  dichiarati patrimonio immateriale dall’Unesco”.

Il primo appuntamento è per sabato 2 marzo 10, lungo la Via Sacra i Gruppi folkloristici internazionali  insieme ai gruppi agrigentini e gli studenti provenienti da diverse parti della Sicilia daranno vita alla “Passeggiata della Pace e della Fratellanza”, quindi alle  12.00 il primo spettacolo presso il tempio di Giunone.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Danneggia la rotonda del Quadrivio e fugge via: "beccato" dalle telecamere

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento