rotate-mobile
Cronaca

Festival del cibo da strada, sequestrata carne e crema pasticciera: denunce e sanzioni

Verifiche e controlli sono stati realizzati dai carabinieri e dai colleghi del Nas di Palermo: nei guai è finito un quarantenne iraniano titolare di uno stand dedito alla preparazione del kebab

Verifiche e controlli sono scattati nelle ultime ore, ad opera di carabinieri e dei colleghi del Nas di Palermo, in occasione del festival del cibo da strada svoltosi a Sciacca e San Leone durante lo scorso week end.

In particolare, a San Leone, i militari hanno sequestrato circa 40 chili di carne in cattivo stato di conservazione, denunciando all’autorità giudiziaria un iraniano 40enne, titolare di uno stand dedito prevalentemente alla preparazione del kebab. Una "leggerezza" pagata a caro prezzo dal gestore.

A Sciacca, invece, il personale dell’Arma durante un controllo nei confronti di uno stand con prodotti dolciari ha sequestrato circa 130 chili di creme per pasticceria, risultate contenute in secchi di plastica, privi di tracciabilità e dell’elenco riportante le indicazioni obbligatorie previste per legge, elevando contestualmente una multa di 7.500 euro nei confronti del titolare.

Street food e ristorazione collettiva saranno nel mirino dei controlli dei carabinieri e del Nas, per tutta la stagione estiva, allo scopo di tutelare la salute  dei cittadini e dei turisti.

La replica degli organizzatori: "Solo un errore nella conservazione"

I diretti interessati, però, si difendono. "La carne sequestrata - scrive in una nota la società AdMeridiem, organizzatrice dell’evento - era correttamente avvolta in cellophane trasparente, come previsto dalla normativa. Il titolare dello stand ha però commesso una errore, riponendo la carne sigillata in un sacco nero posto all’interno del frigo. E’ stato solo questo a determinare il sequestro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festival del cibo da strada, sequestrata carne e crema pasticciera: denunce e sanzioni

AgrigentoNotizie è in caricamento