“Evviva San Calo”, il Santo Nero abbraccia la città: in migliaia in piazza

Gli agrigentini non si scoraggiano per il caldo e celebrano il copatrono: steward e forze di polizia garantiscono la sicurezza

Alle 13 in punto San Calogero ha lasciato la sua chiesa: ad attenderlo migliaia di fedeli. Dopo la consueta benedizione da parte del parroco, il simulacro del Santo Nero, come consuetudine, è stato preso d'assalto dai fedeli.

In tanti, come sempre, hanno voluto baciare la statua di San Calogero. Il caldo rovente non ha scoraggiato gli agrigentini, arrivati in massa ad accogliere il copatrono. La festa, come accade da qualche anno, è stata blindata dalle forze dell’ordine. All’uscita del santo anche gli steward. San Calogero per tutto il pomeriggio percorrerà le principali vie cittadine

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento