“Evviva San Calo”, il Santo Nero abbraccia la città: in migliaia in piazza

Gli agrigentini non si scoraggiano per il caldo e celebrano il copatrono: steward e forze di polizia garantiscono la sicurezza

Alle 13 in punto San Calogero ha lasciato la sua chiesa: ad attenderlo migliaia di fedeli. Dopo la consueta benedizione da parte del parroco, il simulacro del Santo Nero, come consuetudine, è stato preso d'assalto dai fedeli.

In tanti, come sempre, hanno voluto baciare la statua di San Calogero. Il caldo rovente non ha scoraggiato gli agrigentini, arrivati in massa ad accogliere il copatrono. La festa, come accade da qualche anno, è stata blindata dalle forze dell’ordine. All’uscita del santo anche gli steward. San Calogero per tutto il pomeriggio percorrerà le principali vie cittadine

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • "Un fucile a canne mozze in camera da letto", arrestato un insospettabile 25enne

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande vecchio della letteratura

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Le dichiarazioni del pentito Quaranta: "Ecco il consiglio provinciale di Cosa Nostra"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento