Venerdì, 19 Luglio 2024
La cerimonia

Festa della Repubblica, consegnate le medaglie d'onore alla memoria e le insegne di cavaliere ordine al merito

I primi riconoscimenti del capo dello Stato vanno ai cittadini deportati e internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l'economia di guerra, i gradi onorifici invece sono stati attribuiti ai meritevoli

Sono due - e sono state concesse alla memoria di un licatese e di un canicattinese - le medaglie d'onore concesse dal capo dello Stato ai cittadini deportati e internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l'economia di guerra. E' durante le celebrazioni del 77esimo anniversario della festa della Repubblica, in provincia di Agrigento, che il prefetto Filippo Romano ha consegnato le onorificenze. 

Le medaglie d'onore sono state conferite alla memoria di Antonino Delizia di Licata e Angelo Merulla di Canicattì.

Festa della Repubblica, il prefetto Romano: “Oggi è il compleanno della democrazia”

Antonio Delizia, nato a Licata il primo marzo del 1920, deportato il 17 novembre 1943 in Germania e di cui la famiglia non ha avuto più alcuna notizia perché risultato disperso. La medaglia è stata ritirata dalla nipote Sebastiana Bulone. A consegnarla oltre al prefetto, il neo sindaco di Licata. 

Angelo Merulla, nato a Canicattì il 27 dicembre 1919, deportato in Germania, 1'08 settembre 1943 riuscì a tornare in Italia il 19 settembre 1945. Ha ritirato il riconoscimento alla memoria, consegnato dal prefetto e dal sindaco di Canicattì Vincenzo Corbo, la nipote Angela Muratore. 

cavalieri repubblica 2023

Consegnati anche i diplomi dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana. Le insegne di "cavaliere al merito" sono state attribuite agli agrigentini Calogera Piazza e Alfonso Imbrò. Si tratta di titoli onorifici, in questo caso, che vengono attribuiti ai cittadini ritenuti "meritevoli". 

Calogera Piazza è una volontaria socio-sanitaria dell'organizzazione Cittadinanzattiva Aps. Il titolo è stato consegnato dal prefetto Filippo Romano.

Alfonso Imbrò è l'assistente capo coordinatore della polizia, nonché segretario generale provinciale del Movimento dei poliziotti democratici e riformisti. L'insegna è stata consegnata dal questore Emanuele Ricifari. 

Celebrazioni del 2 giugno 2023

L’evento è stato arricchito da momenti musicali eseguiti dagli alunni del liceo classico e musicale “Empedocle” di Agrigento e da alcune letture di testi effettuate sempre dagli alunni che hanno introdotto l’intervento dell’attore agrigentino Gaetano Aronica che ha interpretato un documento riguardante un carteggio della Prefettura custodito presso l’Archivio di Stato sulle elezioni del 2 giugno 1946. Nel corso della cerimonia alcuni alunni del Cpia hanno eseguito un dialogo sul significato della democrazia. Al termine della cerimonia, che è stata particolarmente apprezzata dalla cittadinanza, i ragazzi dell’associazione famiglie persone down di Agrigento hanno servito una torta a tema sulla Festa della Repubblica preparata dagli stessi ragazzi a cui il prefetto ha consegnato gli attestati di partecipazione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Repubblica, consegnate le medaglie d'onore alla memoria e le insegne di cavaliere ordine al merito
AgrigentoNotizie è in caricamento