Festa dei nonni, la Uil e l'Uilp: "Vicini alle persone di terza età"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

La Segreteria Provinciale della UIL e della Uil Pensionati intervengono, oggi 2 ottobre, con il Segretario Generale UIL Gero Acquisto e con il Segretario Provinciale Uilp Giovanni Miceli, per sottolineare l’importanza della Festa dei Nonni, che sono senz’altro un pilastro e una influenza quotidiana nella nostra società.

 “Ci preme rimarcare che i nonni sono un bene prezioso per la nostra società e attraverso questa festività si mette in luce il ruolo fondamentale che assurgono all’interno della famiglia e nella cura dei nipoti e nella società in maniera più ampia. E’ anche vero che molti nonni pensionati, soprattutto al sud, hanno bisogno di assistenza e spesso sono emarginati dalle Istituzioni e si deve fare molto di più per programmi e progetti di inclusione sociale e di sostentamento economico.

I governi devono investire di più sulla cosiddetta terza età, investendo prioritariamente sulla non autosufficienza della fascia di anziani più deboli, senza trascurare ambiti culturali e programmi specifici di formazione della terza età ( es. alfabetizzazione informatica e/o progetti di pubblica utilità con la scuola e i Comuni).

Resta la nota dolente che nella nostra provincia agrigentina i nonni pensionati hanno ancora pensioni mediamente basse e hanno bisogno talvolta di assistenza, anche domiciliare, che ha un costo soprattutto per i meno abbienti.

 La Uilp, conclude Giovanni Miceli, è da sempre vicina alla terza età e ha una visione chiara delle difficoltà e delle problematiche della popolazione anziana; problematiche che si evidenziano in modo particolare quando gli anziani si interfacciano con i nostri Servizi sul territorio. Ferma restando l’importanza di festeggiare il valore dei nonni con la ricorrenza di oggi, si deve fare molto di più per garantire una vecchiaia ed un’assistenza continua con azioni di welfare solidale in un Paese, l’Italia, dove l’età media dei nonni è tra le più alte del mondo.”

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento