rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022

Anniversario della Liberazione, il vicario Termini: ”Speriamo di festeggiare presto la fine della guerra in Ucraina”

Le celebrazioni del 25 aprile si sono svolte nel parco urbano del viale della Vittoria alla presenza delle autorità civili e militari. Ancora una volta si registra una scarsa partecipazione da parte dei cittadini

Come da tradizione è stata la Villa Bonfiglio di Agrigento la sede provinciale delle celebrazioni per ricordare il 77esimo anniversario della liberazione dal regime nazi-fascista. Autorità civili e militari hanno ricordato il sacrificio di quanti hanno lottato per la libertà e il pensiero non poteva che andare al conflitto bellico in Ucraina.

“Siamo vicini a chi sta soffrendo per la guerra – ha detto ai microfoni di AgrigentoNotizie la dottoressa Giovanna Termini, vicario del prefetto di Agrigento – e speriamo che, così come noi celebriamo la Liberazione dal nazi-fascismo e la fine della seconda guerra mondiale, si possa fare presto una cerimonia per festeggiare la fine della guerra in Ucraina che sta causando molte vittime”.

Agrigento, celebrazioni del 25 aprile

Una commemorazione semplice, con la deposizione delle istituzioni di una corona di alloro al monumento dedicato ai caduti alla presenza, fra gli altri, anche dei rappresentanti dell'associazione nazionale partigiani. Bandiere della pace, garofani rossi e il celebre canto “Bella ciao” sono stati i simboli di una manifestazione che, ancora una volta, registra l'assenza dei cittadini.

Celebrazioni del 25 aprile, il prefetto: "Ricordare il passato avendo fiducia nel futuro sperando nella liberazione dalla pandemia"

Video popolari

Anniversario della Liberazione, il vicario Termini: ”Speriamo di festeggiare presto la fine della guerra in Ucraina”

AgrigentoNotizie è in caricamento